Ricordiamo che entro il 31 dicembre 2017 tutti gli apicoltori, direttamente o tramite loro delegati, devono aggiornare in Banca Dati Apistica (BDA) il censimento degli apiari cioè la loro consistenza (numero di alveari) , l’ubicazione / dislocazione degli stessi sulla base dell’indirizzo e delle coordinate geografiche (come previsto dal Manuale operativo per la gestione dell’anagrafe apistica nazionale – DM 11 agosto 2014 e ribadito da apposita nota del Ministero della Salute del 14.10.2016).
L’aggiornamento della BDA dovrà avvenire nel periodo compreso fra il 1 novembre e il 31 dicembre, senza possibilità di completare le operazioni di censimento annuale in seguito; invitiamo pertanto chi opererà non direttamente, ma tramite la delega affidata alla propria cooperativa, a comunicare a questo le informazioni in anticipo e comunque ENTRO E NON OLTRE IL 20/12/2017, per consentirci di terminare entro la data utile prevista.
Si ricorda inoltre che:
– tutti gli apiari devono essere individuati dal cartello identificativo con il codice individuale dell’apicoltore (cartello scaricabile dalla BDA).
– sono previste specifiche sanzioni in caso di inosservanza degli obblighi derivanti dalla Banca Dati Apistica nazionale (sanzioni da 1000 a 4000 euro)
– la Legge Regionale 35/88 art.8.3 prevede che “Tutti gli alveari esistenti sul territorio debbono essere identificabili tramite l’apposizione di una targa di materiale resistente alle intemperie, posta in un punto ben visibile, riportante in caratteri indelebili le generalità del proprietario, la residenza ed il numero telefonico”.
Di seguito trovate il modulo da compilare e spedire o consegnare in cooperativo con la situazione aggiornata del censimento

modulo per comunicare aggiornamento censimento BDA (42 download)

Aggiungi un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *